TERREMOTI

L’italia e i Terremoti

I Terremoti sono vibrazioni o assestamenti improvvisi della crosta terrestre, provocati dallo spostamento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo.

Quasi tutti i terremoti che avvengono sulla superficie terrestre sono concentrati in zone ben precise, ossia in prossimità dei confini tra due placche tettoniche dove il contatto è costituito da faglie: queste sono infatti le aree tettonicamente attive, ossia dove le placche si muovono più o meno lentamente “sfregando” o “cozzando” le une rispetto alle altre, generando così i terremoti d’interplacca.

L’italia è la zona di confine tra la placca euroasiatica e la placca africana, e da milioni di anni la placca tettonica africana, che contiene parte del fondo del Mediterraneo, si muove verso la placca eurasiatica, a nord, alla velocità di circa un centimetro l’anno.

La placca tettonica europea potrebbe aver cominciato a scorrere sotto quella africana: secondo uno studio recente, la nuova zona di subduzione potrebbe determinare un maggior rischio di terremoti nel Mediterraneo occidentale, e naturalmente anche nel nostro paese. 

In seguito al terremoto che colpì L’Aquila nel 2009, le zone sismiche in Italia, sono state riviste ed è stato aggiornato il grado di pericolosità sismica di molti Comuni Italiani.

Questa che vedete è la più recente Mappa Sismica italiana

fotozoom-mappa-pericolosita-sismica-territorio-nazionale

V.A.M.A. per la vostra sicurezza

Progettiamo ogni edificio perché resista alle sollecitazioni più o meno intense causate dai terremoti.

La nostra esperienza nel calcolo statico di strutture in legno ci consente di realizzare edifici che sfruttano al meglio le caratteristiche di questo materiale. Possiamo così garantire sicurezza antisismica e idoneità strutturale, anche nelle condizioni più sfavorevoli.

Quando un terremoto si scatena i movimenti del terreno subiscono un’accelerazione. La serie di azioni generate sono direttamente proporzionali alla massa dell’edificio. Ciò significa che più un edificio è pesante e maggiori saranno le sollecitazioni sismiche.

In caso di sisma la leggerezza delle strutture in legno rappresenta un notevole vantaggio. Il legno offre un elevato rapporto tra la resistenza del materiale e il proprio peso (resistenza/massa volumica), pari a quello dell’acciaio e 4 volte superiore al calcestruzzo.

A parità di sisma un edificio in legno subisce una sollecitazione minore rispetto a uno in cemento armato.

A questa caratteristica si aggiunge la garanzia del comportamento duttile delle connessioni in acciaio tra elementi strutturali in legno. Duttilità che consente elevati spostamenti strutturali in caso di sollecitazioni sismiche. Spostamenti che permettono di dissipare l’energia prodotta senza provocare il collasso della struttura.

Proprio per questo durante il recente terremoto del 2016 che ha colpito le popolazioni del confine umbro-laziale, ci siamo adoperati per offrire in tempi brevi case di legno a prezzi calmierati e con agevolazioni sulle modalità di pagamento.

ABITI IN UNA DELLE ZONE COLPITE DAL TERREMOTO?

ABITI IN UNA ZONA A RISCHIO EVIDENZIATA DALLA MAPPA SISMICA

VORRESTI UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO?

VUOI SENTIRTI DAVVERO AL SICURO?

RIEMPI IL FORM QUI SOTTO E SARAI CONTATTATO DA UNO DEI NOSTRI PROFESSIONISTI

 

Il tuo nome (obbligatorio)

La tua Email (obbligatorio)

Oggetto

Inserisci il tuo messaggio

casette-5